“Per chi sa e chi non sa” cosa sta per succedere in zona 8.

Molti di Voi sapranno già dell’iniziativa di costruire uno stadio in zona Portello. Per chi non lo sa, provo a riassumere quanto sta accadendo.

Da un po’ di giorni sulla Gazzetta dello Sport e su molte altre testate (quotidiani non solo sportivi) viene riproposto l’argomento.

La grande idea nasce dal momento in cui l’Ente Fiera ha deciso di mettere all’asta il terreno su cui, da sempre, vi erano situati i propri padiglioni. Il Comune di Milano, che per ora non si sbilancia ma è al corrente di tutta l’operazione (ed anzi, ne è un fautore) invece di attivarsi per destinare tale area a “verde” o ad iniziative sociali, plaude a tale scempio alla faccia dei suoi cittadini in generale, ed in particolare a coloro che abitano in quella zona senza neppure interpellarli.

Qui non si tratta, ovviamente, di amare od odiare il calcioA tutti, indistintamente, credo interessi la propria qualità di vita che peggiorerebbe in modo esponenziale se tale folle progetto andasse in porto.

Uno stadio nel centro della città fra Ospedali e Chiese, fra scuole e case, praticamente sotto casa, sarebbe una follia: traffico ancora più in tilt, rumore insopportabile, verosimili incidenti tra tifosi con possibili cariche della Polizia, frequentazione di personaggi poco raccomandabili rappresentano motivo di grande preoccupazione.

Se a questo, poi, si aggiunge l’apertura del tunnel che prima o poi vedrà la luce, dato che in questi giorni lo stanno asfaltando, i giochi sono fatti.

Senza contare che anche le nostre proprietà, proprio a causa dei motivi sopra elencati, verrebbero sicuramente deprezzate.

Non siamo più in una fase iniziale di proposta e progetto, a quanto sembra gli accordi stanno procedendo in modo molto rapido ed è meglio alzare le antenne e fare sentire la propria voce nelle sedi competenti. Quali? Interessando ad esempio il Consiglio di Zona 8 perché prenda una decisa posizione e intervenga presso il Comune per dichiarare, a nome nostro, la propria piena opposizione ad una simile iniziativa.

Credo sia opportuno indire una assemblea (trovarsi in qualche modo), ed affrontare il problema ascoltando il parere ed i consigli di tutti e valutando le azioni migliori da intraprendere per scongiurare questo pericolo che io, ma non solo io, vivo come una ulteriore grande complicazione alla nostra sicurezza.

stadiopostblogLocandina_Milan_A5_stampa-2

Annunci