Buon fine settimana a tutti!

http://urbanfilemilano.blogspot.it/2015/02/zona-portello-niente-stadio-del-milan.html

Annunci

Alcuni filmati di Piazza di Spagna.

Vi mostro alcuni link che evidenziano “senza trucchi e senza inganni” a cosa andremo incontro una volta approvata la costruzione di uno Stadio.

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/02/19/news/europa_league_risse_e_scontri_a_campo_de_fiori_arrestati_21_tifosi_del_feyenoord-107673677/

https://www.youtube.com/watch?v=2NdSS9_2MR0

https://www.youtube.com/watch?v=auZs5sJ88hg

https://www.youtube.com/watch?v=6TEBzK_4Nzg

Stralcio delle dichiarazioni del questore di Roma a seguito degli incidenti.

Il questore della Capitale, Nicolò D’Angelo, ha difeso così l’operato delle forze dell’ordine, rispondendo alle critiche del sindaco Marino, che aveva attaccato: “Qualcuno tra questore, prefetto e il ministro dell’Interno Alfano dovrebbe dimettersi. Io non sono membro del governo – ha precisato – e non spetta a me decidere. Questa città ha un problema grande come una casa che riguarda la sicurezza. Tutto ciò è inaccettabile”. “Abbiamo impiegato in totale 1800 uomini. Seicento solo nel centro storico – ha affermato il questore – Non abbiamo né sottovalutato né nascosto in malafede la nostra preoccupazione. Nella serata del 19 febbraio l’intervento a Campo de’ fiori, dove sono scoppiati dei disordini, è stato tempestivo, così come quello nei confronti di seicento romanisti pronti a scontrarsi con gli olandesi”. D’Angelo ha parlato poi di quanto accaduto a piazza di Spagna: “Abbiamo iniziato a presidiarla sin dalla mattinata – ha sottolineato – ma chiuderla non aveva senso, perché altrimenti avremmo dovuto chiudere tutto il centro storico. Quando abbiamo visto che gli hooligans stavano iniziando a sporcare, non siamo intervenuti per evitare di accendere una miccia spaventosa“, ha poi chiarito, a causa della presenza, in zona, di bambini che frequentano le scuole vicine e numerosi turisti. Preferiamo qualche lattina a terra in più che rischiare degli interventi così pericolosi.